In punta di piedi nei giardini di Clyo

Tempo fa ho chiesto in una story su Instagram se qualcuno avesse una bella storia di giardinaggio da raccontarmi, e siccome il Mondo è pieno di belle persone che fanno cose fantastiche (oltre alle altre persone meno belle, chiaramente), ho ricevuto una lettera dove Clyo, una mia amicizia virtuale, mi racconta per filo e per segno la sua esperienza di Community Garden a Londra. Io da anni sono una fervida sostenitrice del giardinaggio sociale, ho scritto progetti, realizzato orti in comunità per minori e studiato i benefici che questo tipo di attività porta. In Italia come sempre siamo un po’ indietro su questo argomento, ma piano piano stanno nascendo anche qui tante realtà bellissime, e la garden therapy sta prendendo piede sia in realtà organizzate che presso i privati. Clyo mi ha raccontato come da un’esperienza di volontariato è nato il suo lavoro in una città sicuramente non facile e piena di contraddizioni. Vi lascio alla lettura, e se anche voi avete una storia da raccontare, sarò felice di esserne la portavoce.

Ciao Carla,

Mi chiamo Clyo, su instagram @ClyoDesign, di solito pubblico foto di fiori e giardini dall’Inghilterra e commento col mio inglese maccheronico.
Ti seguo da poco, ma mi piace quello che stai facendo e la filosofia che segui sui tuoi canali perché’ e’ in linea con quello che sto facendo io un po’ per caso un po’ per fortuna qui in Inghilterra.

Il giardinaggio, le piante e la natura sono sempre state parte integrante della mia vita. Pur essendo nata e vissuta a Torino in un appartamento, ho una casa di famiglia nella campagna del Roero (CN, vicino alle Langhe) in cui ho trascorso tutte le estati della mia infanzia e i fine settimana. I miei nonni erano contadini e anche se non li ho mai conosciuti, ho sempre cercato di aiutare e imparare dalla mia famiglia i lavori che si facevano nei piccoli appezzamenti di terreno ereditati.
Poi, quasi sei anni fa mi sono trasferita a Londra con mio marito per lavoro. L’ambiente Londinese, per quanto possa sembrare allettante e pieno di stimoli per il turista che visita questa città, ha le sue pecche, specie nelle zone più disagiate. Noi vivevamo nell’East London, una delle zone più povere, in cui gli spazi verdi sono pochi, mal frequentati e spesso pieni di immondizia lasciata per strada. Purtroppo questo è uno dei retroscena che non ti aspetti da una società con così tanti fast food ed altamente consumista: si perde il rispetto per l’ambiente e ci si aspetta che qualcuno pulisca al posto nostro. In più in quelle zone così degradate il tasso di obesità e malattie dovute alla mal nutrizione è davvero alto.

e
So che puo’ sembrare stupido [per niente!! ndr] ma ogni singolo spreco e “maltrattamento” dell’ambiente mi fa stare decisamente male, in più sentivo sempre più la mancanza di uno spazio verde di cui occuparmi. Allora decisi di entrare a far parte di un gruppo di volontari che si occupava di una parte del Parco di Greenwich, il Queen’s Orchard, dove coltivavano frutta e verdura e ne ricavavano un piccolo raccolto settimanale. Per un anno e mezzo ho imparato tanto dal gruppo di volontari e i giardinieri del Royal Park. Poi col tempo decisi di agire anche più vicino all’area in cui vivevo e cercare qualche progetto locale. Nota: fare volontariato qui è molto utile come esperienza formativa e può dare le basi per un lavoro, come è successo a me, ma era anche un modo per migliorare la lingua e socializzare, dato che il lavoro da freelance da casa a volte può essere isolante.

Ora mi occupo di Community Garden in East London, ovvero una serie di giardini/orti in cui i residenti di una determinata zona si ritrovano per coltivare le proprie verdure e utilizzare gli spazi verdi altrimenti in disuso.
Ho iniziato come volontaria co-ordinando una rete di 16 giardini tutti di proprietà’ di una housing community association (la ditta che gestisce le case popolari e i centri della zona). Purtroppo l’East London e’ una delle zone più’ povere di Londra, di conseguenza i problemi sociali sono molto alti e il progetto dei community gardens cerca di agevolare una convivenza pacifica e attiva tra i residenti e istruirli per migliorare la loro condizione sociale attraverso il giardinaggio.
Il mio compito era sostanzialmente quello di co-ordinare le varie attività’, conoscere i residenti coinvolti in ogni giardino e segnalare problemi o eventuali cose da migliorare.
Mentre svolgevo queste attività’ di supporto, sono entrata in contatto con un altro network che supportava i “miei” e altri giardini proponendo workshop di giardinaggio e altre attività’ collegate all’ambiente: Women’s Environmental Network (WEN), l’unica charity in UK che si occupa di tematiche ambientaliste e le collega ai problemi e le disparità di genere (e’ un po’ complesso detto cosi’, ma te la faccio breve).
Sono stata notata dalle WEN che mi hanno offerto prima un internship pagata e poi la coordinazione di un nuovo progetto che si potrebbe definire un corso di Cucina, Giardinaggio e Benessere dove cuciniamo quello che coltiviamo e cerchiamo di istruire le persone locali sulle alternative culinarie sane e a basso impatto ambientale, sempre all’interno di uno dei community garden citati sopra.


Quasi nello stesso periodo la housing association ha deciso di offrirmi due giorni pagati al posto di quello che facevo prima come volontaria per lavorare in concomitanza con le WEN e migliorare la situazione dei giardini.
Al momento, non abitando più’ a Londra ma nel Kent dallo scorso Agosto, ho lasciato il contratto con la Housing Association e non coordino più’ i giardini, anche se sono ancora coinvolta con alcune delle loro attività,  ma mi dedico principalmente ai corsi di Cucina e giardinaggio.

Grazie a Clyo per aver condiviso con noi la sua storia!

Se anche voi avete una storia da condividere potete scrivermi a agardeninitaly@gmail.com


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...