Sul muschio

Qualche settimana fa ho preparato questa decorazione usando solo 2 elementi: bulbi di giacinto e muschio. I giacinti, appena annaffiati, inizino ad emettere radici e in pochi giorni svilupperanno un fiore particolarmente profumato e adatto alla decorazione della casa in inverno, una sorta di bellissimo deodorante per ambienti non tossico. Il muschio invece, facente parte delle Briofite, è specie protetta e la sua raccolta è regolamentata nelle quantità in maniera specifica nelle diverse regioni. Il suo ruolo è particolarmente importante nel sottobosco sia per la crescita delle nuove piante che per la sua capacità di trattenere l’umidità, due cose non da poco in questi tempi aridi. Io ne ho raccolto qualche pezzetto nel mio giardino, ma durante le festività natalizie è possibile acquistare quello che viene coltivato nei vivai, in modo da evitare danni ecologici e multe.

La cosa interessante di cui vi voglio parlare, nel caso abbiate anche voi del muschio in casa, è che potete “riciclarlo” per generare nuovo muschio da far crescere su muri, tronchi, pietre o nel sottobosco, se volete restituire quello che avete preso. Per farlo basta frullare il muschio oramai inutilizzato, anche se secco, con dello yogurt e un po’ di acqua fino ad avere una consistenza tipo besciamella. Spennellate il vostro frullato sulla superficie che volete colonizzare con le spore e aspettate qualche settimana. Se avete scelto una zona poco umida e ombrosa potete nebulizzare ogni giorno con uno spruzzino. Una idea divertente è usarlo per decorare i muri o rivestire i tetti dei capanni del giardino.

Un piccolo gesto ecologico di grande utilità!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...