Lost in Aprile #2

Di questo tempo ricorderemo forse che abbiamo imparato a fare tante cose che prima delegavamo, ad esempio il pane. Io lo facevo già spesso in casa, ma la pasta madre non l’avevo mai fatta da zero, e invece in 3 settimane ecco venire alla luce questo lievito magico e antico che mi aiuta a preparare pani imperfetti ma buonissimi. Ho usato la ricetta di Riccardo Astolfi nel suo libro Pasta Madre, farina semintegrale, acqua e miele. Rinfresco dopo rinfresco si impara a capire il valore della cura e del tempo, e anche del pane. Penso al rito di una volta, in campagna, di prepararne grandi quantità e di cuocerlo tutto assieme nel forno a legna per tante famiglie. La pasta madre si usava sempre perché il pane non doveva mica durare un solo giorno! Sarebbe bello ricominciare a farlo tutti assieme. Purtroppo il nostro antico forno a legna è privo di canna fumaria, ma prima o poi lo ripareremo. Per il momento è molto amato da alcune delle galline per deporre le uova. Davanti ho piantato un bellissimo ciliegio giapponese che in primavera è pura poesia. Me lo immagino quando sarà grande abbastanza da farci ombra sotto i suoi fiori mentre controlliamo il fuoco.

Per fare il pane, rinfresco la pasta madre alla sera, poi il giorno dopo ne prendo un pochino e impasto, lascio riposare 5/6 ore, do la forma, faccio lievitare altre 2 ore e inforno a forno caldissimo per 45 minuti circa.

Nell’orto sono in attesa dei grandi trapianti, manca poco. Ho iniziato però con qualche piantina di cavolo cappuccio e broccoli che avevo pronte in semenzaio. Loro temono meno il freddo notturno, anche se non sono più previste gelate. In compenso la bora va e viene agitando le cose. Dopo il suo passaggio bisogna annaffiare perché asciuga tutto, e anche se ha piovuto un paio di giorni fa, la siccità è ancora molto dura, abbiamo le crepe in terra come se fosse agosto.

Siccome è ancora tempo di molte uova, le stiamo usando per molti piatti. Oggi io e il piccolo di casa abbiamo preparato dei grandi ravioli che sono venuti davvero buoni. Abbiamo fatto un ripieno di fagioli borlotti schiacciati e zucchine saltate in padella con tanto timo, aggiunto lievito alimentare, sale e pepe. Poi abbiamo tirato la sfoglia con la nostra macchina a manovella, a lui piace sempre aiutare a girarla. La sfoglia non deve essere né troppo spessa, né troppo sottile, io mi sono fermata al numero 6 della macchina. Per condirli ho fatto un pesto semplicissimo di olio, sale e foglie di aglio.

Questo strano aprile sta passando, di lui mi ricorderò anche il silenzio assordante interrotto dalle raffiche di vento e dal canto degli uccelli. A maggio chissà cosa succederà…

4 Comments

  1. Anch’io il pane lo faccio ormai da un paio d’anni in casa… Ma con la macchina del pane! Nelle ultime settimane ho provato a farlo in modo “manuale”, cotto nel forno, usando però del lievito di birra – non sono ancora al livello pasta madre. Devo dire che fino ad ora l’ho fatto due volte, e la seconda volta era già venuto molto meglio della prima, sicuramente con l’esperienza i risultati arrivano! A volte ci dedichiamo a preparare tanti piatti speciali e poi è proprio il pane la sfida più impegnativa – e al tempo stesso quella che dà maggiori soddisfazioni!

    Piace a 1 persona

    1. Isabella, non ho la cubettatrice, sto cercando di capire se funzioni davvero o si sbricioli dopo poche annaffiature, soprattutto nei nostri climi che richiedono annaffiature frequenti anche in primavera per le alte temperature. Non so, la sto studiando a distanza 🙂

      "Mi piace"

  2. Non ho mai commento su questo tuo nuovo blog.
    Ma ci sono e rimango sempre incantata dall’atmosfera delicata e rassicurante che offri col tuo scrivere e il tuo immortalare istanti di vita vera. Un abbraccio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...